Evento FAD in modalità asincrona “D.LGS 150/2022 (detto riforma Cartabia): le modifiche ai contenuti degli atti di polizia giudiziaria e della Legge 283/62” – registrazione del 12/01/2023

Home/Evento FAD in modalità asincrona “D.LGS 150/2022 (detto riforma Cartabia): le modifiche ai contenuti degli atti di polizia giudiziaria e della Legge 283/62” – registrazione del 12/01/2023

Evento FAD in modalità asincrona “D.LGS 150/2022 (detto riforma Cartabia): le modifiche ai contenuti degli atti di polizia giudiziaria e della Legge 283/62” – registrazione del 12/01/2023

L’Associazione Tecnico Scientifica UNPISI propone ai propri associati un evento formativo in modalità FAD asincona dal titolo “D.LGS 150/2022 (detto riforma Cartabia): le modifiche ai contenuti degli atti di polizia giudiziaria e della Legge 283/62” avvenuto e registrato in data 12 gennaio 2023  dalle ore 14.30 alle 18.00 con l’obiettivo di analizzare il nuovo contenuto normativo e discutere di come cambiano le funzioni e le procedure connesse con le attività ispettive in materia di produzione, manipolazione e somministrazione di alimenti destinati al consumo umano.

Evento online promosso dal Comitato Scientifico dell’Associazione UNPISI – Tecnici della Prevenzione nell’Ambiente e nei Luoghi di Lavoro in collaborazione con emovere s.a.s. agenzia per la formazione professionale.

Obiettivi del corso:

Analizzare il contenuto del D.Lgs 150/2022 – in vigore dal 01 gennaio 2023 – il quale apporta una riforma del sistema processuale e penale, con notevole impatto anche a livello organizzativo per le istituzioni e gli operatori. 

Tra i principali elementi innovativi si evidenziano: 

  • le modifiche al sistema sanzionatorio; 
  • la riforma del processo penale; 
  • l’introduzione della giustizia riparativa; 
  • la transizione digitale e telematica del processo penale. 

Al termine dell’evento il discente avrà appreso quali sono le nuove procedure in capo ai soggetti operanti in qualità di ufficiali di polizia giudiziaria e relativamente alle disposizioni di cui alla Legge 283/62 e alla modulistica dedicata alle elezioni di domicilio e di sommarie informazioni testimoniali. 

Programma dei Lavori (registrazione evento del 12/01/2023):

  • 14,30 La riforma introdotta dal D. Lgs 150/2022 – Dott.ssa Elena CONTINI, AUSL Parma – Ufficio Sanzioni 
  • 15,30 Le modifiche alla legge 283/62, Gli atti di polizia giudiziaria, La modulistica dedicata – Dott. Giovanni ROSSI, Tecnico della Prevenzione – Presidente UNPISI 
  • 16,30 Le responsabilità del TPALL – Dott. Antonio FEDELE, Tecnico della Prevenzione – laurea in giurisprudenza Vice presidente UNPISI e Resp. Ufficio tecnico e giuridico dell’UNPISI. 
  • 17,30-18,00 Dibattito – Moderatori – Rossi, Fedele 

Modalità di partecipazione: la segreteria nazionale ha previsto di fornire a tutti gli interessati dell’evento la fruizione dello stesso in modalità asincrona previa richiesta all’indirizzo “giovanni.rossi@unpisi.it“. Le credenziali di accesso alla piattaforma dove sarà caricato il materiale dell’evento (registrazione e atti documentali) saranno inviate previa verifica della regolarità del tesseramento per l’anno corrente (2023)

lNote organizzative: 

  • Evento gratuito e riservato ai soci UNPISI in regola con la quota dell’anno corrente (2023)
  • attestazioni finali di partecipazione saranno rilasciate da UNPISI e da emovere s.a.s. 
  • crediti per l’aggiornamento professionale: 3 ore per le funzioni di RSPP o ASPP –  3 ore per le funzioni di docente-formatore per la sicurezza Area normativa/giuridica/organizzativa (D.I. 06/03/2013) 
  • trattamento dati personali, l’adesione all’evento è subordinata all’obbligatorietà della concessione all’autorizzazione del trattamento dei dati personali ed è finalizzata al rilascio delle attestazioni e della documentazione fiscale/amministrativa in materia. 

In allegato per completezza d’informazione a beneficio degli eventuali interessati il programma dell’evento tenutosi in data 12/01/2023 di cui si propone la registrazione

l

Leggi anche cosa dicono di noi nel …

l

l

La riforma Cartabia e le novità nel settore del controllo ufficiale degli alimenti– Giovanni Rossi Presidente UNPISI ATS Tecnici della Prevenzione

Premessa In attuazione della legge delega del 27 settembre 2021, n. 134, il governo Draghi è intervenuto per riformare il processo penale sotto il punto di vista dellʼefficienza, in ambito di giustizia riparativa e per la celere definizione dei procedimenti giudiziari che prevedono entro il 2026 la riduzione del 25% della durata media del processo penale nei tre gradi di giudizio. Obiettivo quindi della riforma è quello di ridurre, sul fronte processuale, il numero di procedimenti che arrivano a giudizio e il carico di lavoro delle procure. Tale riforma coinvolge tutti gli organi che rivestono la qualifica di Ufficiale di Polizia Giudiziaria anche nel settore della sicurezza alimentare, nello specifico per i reati previsti all’art. 5 della Legge n. 283/1962. Lʼart. 70 della riforma ha modificato la legge prevedendo lʼestinzione degli stessi mediante lʼadempimento di prescrizioni impartite dalle autorità di vigilanza e dagli organi di polizia giudiziaria. Le contravvenzioni cui si applica la causa estintiva sono solo quelle suscettibili di eliminazione del danno o del pericolo mediante condotte ripristinatorie o risarcitorie. Il decreto era stato firmato il 10 ottobre da parte del Presidente della Repubblica, e lʼentrata in vigore era stata prevista per il 1° novembre 2022 tuttavia, la normativa del nuovo Governo decreto legge, 31 ottobre 2022, n. 162, “Misure urgenti in materia di divieto di concessione dei benefici penitenziari nei confronti dei detenuti o internati che non collaborano con la giustizia, nonché in materia di entrata in vigore del decreto legislativo 10 ottobre 2022, n. 150, di obblighi di vaccinazione anti SARS-COV-2 e di prevenzione e contrasto dei raduni illegali”, ha rinviato la sua entrata in vigore al 30/12/2022.

La legge 283/1962 e i tentativi di abrogarla Il quadro normativo, in materia di sicurezza alimentare e igiene alimentare negli ultimi anni è cambiata a seguito delle diverse normative nazionali, direttive, regolamenti comunitari e decreti legislativi emanati per regolamentare la disciplina. Tra abrogazioni, modifiche e integrazioni delle disposizioni citiamo le principali: il regolamento (CE) N. 178/2002 il quale stabilisce continua a leggere nell’articolo

l

l

Ricorda di ISCRIVERTI alla nostra associazione per accedere a questo ed ulteriori contenuti esclusivi presenti nella nostra AREA RISERVATA SOCI

l

Total Views: 42Daily Views: 3
2023-01-13T22:33:17+01:00
Torna in cima