*con il patrocinio (morale) dell’ATS UNPISI

ATS UNPISI è felice di condividere con i propri associati che il Cervene (Centro di riferimento regionale per la prevenzione e la gestione delle e emergenze) insieme con la Fondazione MIdA indice il Premio Vincenzo Mazza, nell’intento di contribuire a conservare la memoria di Vincenzo originario di Teggiano (SA).

Tecnico della Prevenzione nell’ambiente e nei luoghi di lavoro presso l’Asl Salerno, esperto e formatore in vigilanza, controllo ed ispezione di tutte le attività connesse all’igiene degliBando_Premio-Mazza 3.1.2024alimenti di origine animale e non, all’igiene pubblica e all’igiene veterinaria, Vincenzo Mazza aveva

sviluppato un grande esperienza sia per le emergenze epidemiche che non epidemiche già dal 2010 e nel corso della sua vita ha sempre impegnato gran parte del suo tempo libero alla protezione e valorizzazione ambientale, a partire dall’adesione a Legambiente già dagli anni 90. Enzo si è battuto per la salvaguardia dell’ambiente, e negli ultimi anni ha partecipato alle attività del Cervene in particolare per l’Obiettivo 13 dell’Agenda 2030. Proprio su questa tematica connessa alla One Health e al suo lavoro di tecnico della prevenzione ed esperto di igiene degli alimenti di origine animale e non, Vincenzo Mazza, venuto a mancare prematuramente, aveva concentrato i suoi interessi all’interno del Centro, per il quale era stato nominato referente dall’Asl Salerno.

Il concorso ha lo scopo di premiare un elaborato sul tema legato all’Obiettivo 13 “Modelli e studi per rafforzare in tutti i paesi la capacità di ripresa e di adattamento ai rischi legati al clima e ai disastri naturali”. Il concorso è aperto ai professionisti che presentino un elaborato sul tema dell’Obiettivo 13 dell’Agenda 2030 “Adottare misure urgenti per combattere i cambiamenti climatici e le loro conseguenze. Il cambiamento climatico rappresenta una sfida centrale per lo sviluppo sostenibile” e nello specifico ciò che concerne il primo punto dell’Obiettivo 13 “Rafforzare in tutti i paesi la capacità di ripresa e di adattamento ai rischi legati al clima e ai disastri naturali”. L’elaborato, seppure scientifico, deve avere un taglio divulgativo.

Per ogni altra informazione relativamente al concorso indetto da Cervene si rimanda al sito web di cui al LINK e/o al bando di cui al LINK

l
Ricorda di ISCRIVERTI alla nostra associazione per accedere a questo ed ulteriori contenuti esclusivi presenti nella nostra AREA RISERVATA SOCI

l

Total Views: 210Daily Views: 1